Genoa Radio (Icb)


click here for english version

Click on photos to enlarge

Genova-Radio(Icb):venti anni di lavoro con i ricevitori Collins.
di Lino Esposito - SWL: I1-3152/GE

Quando si lavora a bordo delle navi, si è in mezzo agli oceani e l'unico contatto con la terra ferma, la casa ed i famigliari è la radio.
Questo importantissimo compito è svolto a terra dalle stazioni radio telegrafiche e radiotelefoniche.
Fra esse in Italia, e precisamente nella città di Genova, vi è Genova-Radio(Icb).



Tanti operatori radio di navi hanno ascoltato, in fonia la chiamata ripetuta, in italiano ed il inglese: <<Quì Genova-Radio, servizio radiotelefonico marittimo, trasmissione effetuata per la sintonia dei ricevitori di bordo>>, oppure il telegrafia: <<Vvv vvv vvv de Icb Icb Icb k 8 12 16 Mhz>>.
Si sono così sentiti in mani sicure essi scambiavano messaggi con la famiglia, con l'armatore e nei casi di emergenza.
Genova-Radio(Icb) è composta da due stazioni, una ricevente che si trova nell'elegante e bellissimo quartiere residenziale di Genova, chiamato Quarto, l'altra trasmittente è dislocata a poche chilometri di distanza sul Monte Righi( 600 metri s.l.m.),proprio sopra la Città di Genova.
I trasmettitori si trovano all'interno di un antica e maestosa fortezza denominato "Il Castellaccio".
Nella stazione ricevente le postazioni dei radiotelegrafisti erano ottimali, vi erano i ricevitori, i comandi dei rotori delle antenne direttive ,i tasti per cw. Le due stazioni erano collegate sia via cavo che via ponte radio e venivano così manipolati i vari trasmettitori in funzione al Castellaccio, con potenze fino a 25 Kilowatt.


Nelle due stazioni vi lavoravano numerosi ed ottimi operatori radio e tecnici, molti dei quali avevano lavorato a bordo delle navi.
Li ho visti con i miei occhi, quasi nello stesso momento trasmettere, parlare e scrivere!!! Dopo vari tentativi sono stato autorizzato dall'Ing.Malatesta di Roma ad avere accesso alla stazione radio ricevente di Genova-Quarto dove ho incontrato il Sig.Mirra, coordinatore degli operatori radio, il quale con molta gentilezza e disponibilità si è dato da fare e mi ha messo in contatto con alcuni anziani radiotelegrafisti.

Così ho conosciuto il Sig.Bruno Bassi che mi disse:<<Sei proprio fortunato, io sono appassionato di fotografia e ho scattato numerose foto nel corso degli anni quando usavamo i ricevitori Collins ed io stesso preferivo ed adoperavo i Collins........>>.
Ancora mi disse: <<I Collins.....ottimi e affidabili ricevitori................>>.
Nella stazione ricevente erano usati i 51S-1 per il servizio in cw ed i 651S-1 per il servizio in ssb in banda hf, in totale erano dieci 51S-1 e quattro 651S-1. Erano impiegati a turno, ogni settimana venivano puliti dentro e fuori. Mi raccontava il radiotelegrafista Sig. Sergio Musante ( radioamatore con il nominativo I1-SRG, ed ex operatore radio sulle petroliere della Texaco e collezionista di Ricevitori Collins R390A):
<< I Collins non si rompevano mai....non c'è mai stato il bisogno di riallinearli, quando era necessario si sostituivano le valvole e si pulivano i contatti dorati dei wafers. Una volta soltanto nel 1982, durante un fortissimo temporale proprio sopra la stazione radio ricevente, le sovra-tensioni sull'alimentazione a 220 Volt, fecero bruciare dei condensatori>>. Ancora, mi disse: <<Ho avuto il piacere di sballare due 51S-1 con emblema Collins-Rockwell, erano una meraviglia, così nuovi e lucidi, lì ricorderò sempre..............>>.

La stazione radio fù costruita nel lontano 1952, e i primi ricevitori furono i BC-312 e BC-3124 sostituiti poi con gli italiani Allocchio-Bacchini OC-11, però la stabilità e la selettività non erano certo quelle dei Colllins 51S-1 e gli operatori radio apprezzavano molto lavorare con questi apparati dalle eccezionali caratteristiche.
Erano collegati ad antenne filari sostenute da due enormi tralicci alti 60 metri, ancora esistenti e ad antenne direttive log-periodiche della Hy-gain.
Sulla frequenza di 500 Khz di soccorso e chiamata internazionale in cw, i 51S-1 erano abbinati al preselector 55G-1 e rimanevano accesi 24 ore su 24, anche per un mese intero!



Avevano per antenna una filare lunga 600 metri e alta 60 metri da terra ed erano gli unici ricevitori a non risentire delle interferenze causate dalle Broadcastings sulle frequenze vicine. Quanti ricevitori di marche famose fallirono la " prova della 500 Khz", quando invece di ascoltare il codice Morse ,si ascoltava soltanto musica!!! Mi ricorda sogghignando il Sig. Sergio Musante.
I ricevitori Collins 51S-1 e 651S-1 furono entrambi utilizzati sulla 500 Khz, ed erano usati anche da altre stazioni radio costiere italiane, come Roma-Radio(Iar), Trieste-Radio(Iqx), Livorno-Radio, Cagliari-Radio, ed altre.



Da poco tempo Genova-Radio(Icb) è passata dal Ministero delle Poste e Telecomunicazioni alla Telecom Italia. I servizi telegrafia e fonia in bande hf sono stati accentrati a Roma-Radio(Iar), ed a Genova-Radio(Icb) sono attualmente in funzione le frequenze di: 500 khz in telegrafia, 2182 Khz in fonia ( usb), e in Vhf in fm alcuni ripetitori.
E' stata completamente ristrutturata ed è molto bella, e quasi totalmemte automatizzata e computerizzata. Alla fine del 1992 gli ultimi ricevitori Collins 51S-1 e 651S-1 furono tolti dal servizio e sostituiti da moderni ricevitori della Rohde-Schwarz.

Rivolgo un sentito ringraziamento all'Ing.Malatesta ed al Sig.Mirra della Telecom Italia, agli operatori radio Sig. Sergio Musante e Sig.Bruno Bassi per le testimonianze concessemi.

Il fascino degli apparati radio Collins mi ha spronato a raccontare quanto ho scritto e sono lieto di avere dato un'ulteriore testimonianza dell'alta tecnologia e leadership dei prdotti Collins nel mondo.


 

Sig. Antonio Biddocchi
Asssitente capo di Genova Radio/ICB (radio amatore con il nominativo IK1-NHE) con un ricevitore Siemens (Novembre 1991)
Sig. Vincenzo Mirra
Assistente capo degli operatori di Genova Radio/ICB
con un ricevitore Collins 651-S1 sulla frequenza di 500Khz, frequenza di emergenza dell'area del Mediterraneo (1992)
 
 
Lettera di ringraziamento da parte della Marina Militare Italiana
Premio Guido Guida
per tutti gli operatori di Genova Radio/ICB

 



Qsl-card di Genova-Radio(Icb)
vista davanti

 


Qsl-card di Genova-Radio(Icb)
il retro

 

  Clicca quì, per ascoltare la registrazione della chiamata in codice Morse di Genova-Radio(Icb).(wav/156Kb)

 

 

 

Home Page About Me
My Poems
What's a Hobby
The 70s and 80s at the Discothèque in Genoa
Genoa Radio Genova Radio 1950's-1960's 1950's-1960's Collins advertising
Collins Amateur Equipment used in wars
About Arthur Collins

Miscellaneous Collins Radios
Collins Antennas
Awards Received
Links Contacts & Guestbook

Consulta la Privacy Policy del sito

 

I loghi della Collins Radio sono marchio registrato e sono di proprietà della Rockwell-Collins U.S.A.,
non è inteso violare il copyright.